Infografica – Come comportarsi in caso di incidente con auto non assicurata

infografica-assicurazioni

Quando si parla di assicurazione auto o moto, i dati ci dicono che esiste ancora una buona parte della popolazione che in Italia guida un veicolo in mancanza dell’opportuna e quantomai obbligatoria polizza assicurativa RC Auto o RC Moto. La mancanza di una copertura assicurativa, non solo mette l’autista non assicurato di fronte a severe sanzioni penali e amministrative, ma può arrecare danno anche a chi l’assicurazione ce l’ha per tutelare se stesso e gli altri.

Cosa succederebbe quindi se dovessimo per una malcapitata circostanza, trovarci ad aver a che fare con un sinistro con un’auto non assicurata? Nella infografica di Chiarezza.it analizziamo i principali punti da ricordare e tenere ben presente in caso di incidente con vettura priva di assicurazione auto.

Innanzitutto è bene tenere presente che, in casi come quello appena descritto, esiste un Fondo di Garanzia per le Vittime della Strata. Gestito dalla Consap (Concessionaria per i servizi assicurativi pubblici), il Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada è finanziato da tutti i contraenti assicurativi con un sovrapprezzo pari al 2,5% sulla assicurazione auto. Il fondo interviene in tutti quei casi di incidente stradale nei quali le auto non siano regolarmente assicurate, e si debba per questo tutelare gli autisti coinvolti che abbiano subito danni fisici o patrimoniali. Il fondo gestito dalla CONSAP può intervenire anche in tutti quei casi nei quali l’incidente avvenga con un veicolo non individuato, o avente un assicurazione auto con una compagnia assicurativa che sia in liquidazione coatta o liquidazione amministrativa, erogando a sua discrezione un indennizzo nei confronti del danneggiato. Il Fondo copre inoltre tutti i danni provocati da veicoli che siano stati spediti in Italia ma che provengono da un altro Paese ed anche quei veicoli immatricolati all’estero ma la cui targa non corrisponda al veicolo.

In caso di incidente con veicolo privo di assicurazione auto, e in tutti i casi che abbiamo avuto modo di menzionare, sarà quindi opportuno inviare una richiesta di risarcimento alla Consap per usufruire delle prestazioni del Fondo di Garanzia per le Vittime della Strata che si produrrà in un risarcimento che risponde ad un massimale di 2 milioni e 500 mila euro nel caso di danni a persone, e fino a 1 milione di euro per i danni patrimoniali, cioè alle cose.

Attraverso una compagnia assicuratrice designata, in base all’elenco di compagnie assicurative designate regione per regione disponibile sul sito ufficiale della Consap, la compagnia si assicurerà di risarcire opportunamente il danneggiato come se il veicolo non assicurato o non identificato sia coperto dalla compagnia assicurativa designata; entro 60 giorni, la compagnia si occuperà delle opportune verifiche, e di prendere contatto con l’assicurato per portare avanti le procedure di risarcimento. Una volta che il conducente del veicolo non assicurato sarà identificato, la compagnia si produrrà in una rivalsa nei suoi confronti per ottenere la copertura del risarcimento che ha anticipato al danneggiato.

Vediamo insieme, con una semplice infografica, gli elementi principali da tenere a mente.

Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *