Divinazione online : antichi saperi nel 2017

Dal Medioevo ad oggi il fascino della cartomanzia diventa business.

Per divinazione si intende qualsiasi metodo che vada a formulare una serie di ipotesi circa il futuro di una persona. Esistono dall’antichità numerosi metodi di divinazione, ma al giorno d’oggi nell’anno 2017 cio’ che va più di moda è ancora la divinazione attraverso la lettura delle carte. La cartomanzia è un metodo di lettura figurata espressa utilizzando un mazzo di carte e la storia di questo metodo è molto affascinante. Le prime tracce del suo uso risalgono addirittura all’epoca Medioevale con le prime carte, i Tarocchi di Marsiglia ad esempio, che indicavano una specifica simbologia ancor oggi interpretata come ai tempi.

Inizialmente l’applicazione della cartomanzia era specialmente dedicata ad affari, i mercanti chiedevano se il loro viaggio d’affari si sarebbe svolto con successo, o ancora le famiglie nobili si dilettavano nella lettura delle carte durante i momenti di svago. Indubbiamente il termine “oracolo” che tratta sempre di divinazioni è conosciuto dagli antichi Greci sino al nostro secolo anche se per diverse ragioni e con connotazioni sociali nettamente diverse. Oggi giorno la cartomanzia è ridicolizzata dalla moltitudine di centralini acchiappa soldi e dalla poca introspezione nello studio della mantica dei tarocchi.

Bisognerebbe sempre distingue tra metodi divinatori a basso costo o meramente commerciali e professionisti ed appassionati che hanno dedicato magari una vita intera nell’approfondimento di tale materia. Nel passaggio dalla tradizione orale, il passa parola e la fattucchiera di paese, al web, la cartomanzia è passata attraverso dapprima i giornali rosa, le riviste per donne o di pettegolezzi, per poi approdare con le prime vere e proprie trasmissioni radiofoniche, per lo più in emittenti locali, e infine nei siti specializzati in esoterismo, astrologia e cartomanzia. La richiesta è per maggioranza femminile, così come la figura della cartomante è femminile, ma esiste una parte silente di uomini che si avvicinano a questi siti per scoprire qualcosa della loro donna, o per conoscere il loro futuro più in generale. Per alcuni diventa un rito, una consultazione al mese, un po’ come leggere un oroscopo.

Possiamo trovare moltissime offerte e pubblicità nei siti web, interi banner pubblicitari dedicati a questo o quel servizio, ma tendenzialmente la divinazione on line ai giorni nostri è dedicata ai problemi d’amore. L’amore motore del mondo, quando si soffre per amore a chi non viene in mente almeno un attimo di tentare una lettura? Non c’è nulla di imbarazzante, sempre che la si prenda nella maniera corretta, senza influenzare la propria vita per un responso positivo o negativo. Tra le molte forme di intelligenza è bene ricordare sempre che esiste una forma di intelligenza legata a cio’ che non comprendiamo e che a piccoli passi la fisica quantistica sta cercando di spiegare.I costi della cartomanzia che troviamo ai giorni nostri e i tempi di consulto sono vari, diciamo che quelli più lunghi di solito costano di più, si è vero che ci sono in rete molti siti o forum che offrono consulti di cartomanzia di 30 minuti a soli dieci euro, molti  si impegnano regalando il loro tempo offrendoli gratis nella speranza di fidelizzare il cliente, tuttavia bisogna considerare sempre una cosa molto importante nella cartomanzia. Un business vero e proprio, che parallelo alle statistiche di ricerca nel web risulta essere davvero un affare molto interessante.

Bisogna prestare attenzione però perchè di operatori del settore in Italia ce ne sono almeno cento mila, molti dei quali esercitano in modo dubbio, ma altrettanti che ne hanno fatto un lavoro vero e proprio, con tanto di partita iva. D’altra parte i famosissimi 899 che hanno spopolato nel decennio scorso continuano a lavorare a ritmo serrato. Superstizione, credulità popolare o semplice curiosità? Non sta a noi giudicare, se la lettura dei Tarocchi è divenuta così popolare ed è ancora oggi sulla cresta dell’onda dopo ben 600 anni di storia un motivo di certo c’è, evidentemente un motivo c’è, e noi adduciamo tale motivo all’enorme bisogno dell’uomo di interpretare il suo presente e guardare al futuro per placare l’ansia quotidiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *