Liberarsi dal calcare senza utilizzare prodotti chimici

Quanti prodotti, quanti accorgimenti si mettono in campo contro il calcare. Le casalinghe di tutto il mondo, e non solo loro, lo sanno bene: il calcare è uno degli avversari più temibili di tutti coloro che desiderano che la propria casa sia sempre in ordine e brillante, in ogni angolo, e che vogliono che i propri elettrodomestici siano sempre funzionali al massimo e al riparo da insidie che potrebbero comprometterne la funzionalità.

Il calcare, infatti, mina la brillantezza di rubinetterie, docce e lavelli con le tanto temute incrostazioni di calcare, ma compromette anche la funzionalità di elettrodomestici come lavastoviglie, lavatrice, caffettiere. Anche armandosi di pazienza, buona volontà e olio di gomito le anti estetiche incrostazioni spesso sembrano impossibili da far andare via.

Per tutti questi motivi, ecco che si ricorre a filtri anti calcare e miriadi di prodotti per prevenire la comparsa del calcare o combatterlo quando ormai è già lì a fare bella mostra di sè. Ecco quindi che chi ha particolarmente a cuore la tutela dell’ambiente e dell’eco sostenibilità si sente ad un bivio, al momento di scegliere tra la necessità di eliminare il calcare e il dovere di proteggere l’ambiente.

I sistemi anti calcare presenti in commercio, infatti, sono praticamente sempre di origine chimica e rappresentano un danno per l’ambiente. Una volta finiti nello scarico, ecco che vengono immessi nell’ecosistema ad inquinare, come qualsiasi altro prodotto chimico.

Quindi dobbiamo rassegnarci?  Dobbiamo scegliere tra proteggere l’ambiente o combattere il calcare? Non è proprio così: rispettare la natura non significa infatti dover tenersi il calcare in casa! Esistono numerosi rimedi davvero utili che possono venirci in aiuto contro un nemico tanto temibile del bello e del pulito come il calcare!

Utilizzare un sistema anticalcare elettronico

Se si vuole salvaguardare l’ambiente utilizzando quindi prodotti non inquinanti, e contemporaneamente risparmiare tempo impiegato per la pulizia dal calcare, è possibile reperire in commercio numerosi prodotti elettronici ad es. l’anticalcare elettronico HydroFLOW S 38 che permettono di condizionare l’acqua che scorre nelle tubazioni di casa. Grazie alle onde elettriche generate dall’apparecchio all’interno delle tubazioni è possibile trattare sia il calcare presente nell’acqua che quello già esistente nelle tubazioni. Questo sistema permetterà inoltre di mantenere in buona salute i vostri elettrodomestici come caldaia e lavatrice.

Combattere il calcare con l’aceto

I prodotti naturali contro il calcare, infatti, funzionano davvero, e magari avete sempre avuto in casa il miglior rimedio contro il calcare che in più vi permette di proteggere l’ambiente, e ancora non lo sapevate! Magari vi è capitato di usare detersivi per piatti a base di aceto, ma non avete mai pensato che l’aceto può essere proprio la soluzione contro il calcare! E invece è così.

L’aceto è un ottimo rimedio naturale anti calcare. Eliminare il calcare con l’aceto vi fa risparmiare tempo e denaro ed è green! Basta usare aceto di vino o aceto di mele puri o leggermente diluiti in acqua. Con l’aiuto di una spugnetta leggermente abrasiva, ben strizzata, passiamo l’aceto sulle superfici da trattare, sfregando leggermente. Lasciamo cinque o dieci minuti ad agire – questo tempo può variare in base alla resistenza e all’entità dell’incrostazione di calcare che dobbiamo trattare – e risciacquiamo con acqua calda, sempre avvalendoci della spugnetta.

L’unica accortezza da tenere presente è di non avvicinare troppo il viso alla superficie, per evitare di respirare troppo a fondo l’aceto. Una volta eliminato il calcare in questo modo, probabilmente vi chiederete come eliminare anche l’odore di aceto. Nessun problema: basta infatti lavare la superficie con un detersivo, ovviamente green, perché non resti nessuna traccia dell’aceto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *