Manutenzione Fognatura Condominiale, cosa fare?

La fognatura condominiale, per favorire il corretto e continuo funzionamento degli impianti, richiede adeguati controlli da eseguire periodicamente, con tempistiche specifiche, senza attendere che avvenga un qualsiasi evento scatenante ma, anzi, deve far pare di un pacchetto di manutenzione necessario per svolgere le normali attività di routine all’interno di un edificio.

Proprio per questo motivo, è necessario avere le idee chiare riguardo a questi controlli indispensabili, partendo dal presupposto che la disostruzione delle fognature di un condominio consiste essenzialmente in due provvedimenti ben distinti: la manutenzione ordinaria e quella straordinaria.

Per quanto riguarda l’ordinaria, è bene sapere che si tratta di un intervento che viene in genere pianificato e calendarizzato con attenzione, pur se i tempi possono variare in base a diversi fattori come, per esempio, le dimensioni del condominio o un’avversa e prolungata situazione metereologica, mentre la manutenzione straordinaria è ovviamente un’attività che viene svolta in situazioni di emergenza. Entrambe le operazioni sono strettamente necessarie, in quanto, l’una a supporto dell’altra, contribuiscono a diminuire i rischi di danni, anche ingenti, aiutando soprattutto a prevenire e a individuare usure e ostruzioni che, alla lunga, potrebbero essere motivo di malfunzionamenti, per esempio, dei servizi igienici e degli scarichi ad essi collegati. L’ideale è rivolgersi ad un servizio di spurgo e di pulizia qualificato, che saprà valutare, sulla base della propria professionalità, il più corretto trattamento della rete fognaria e delle fosse connesse.

Una delle Società più accreditate di Autospurgo Roma è Hidro Jet s.r.l. che, da diversi anni, offre servizi di disostruzione fognaria, pulizia dei condotti della rete, spurgo fognario e disintasamento, utilizzando attrezzatture specifiche, ogni volta adattate al problema riscontrato. Dispone di mezzi piccoli, medi e grandi, proprio per accedere senza problemi in qualsiasi luogo, compresi i più difficoltosi, offrendo anche servizi di pronto intervento e di emergenza 24 ore su 24, nel rispetto delle norme di sicurezza stabilite dalla legge.

La procedura di norma, per una corretta manutenzione ordinaria della fognatura condominiale, prevede l’apertura dei tombini, per poi procedere alla vuotatura delle tubature e delle parti a loro adiacenti. Inoltre, viene pulita anche la fossa e, in caso di particolare intasamento, viene eseguita la disostruzione completa della fognatura, per concludere con una disinfezione e, infine, la chiusura dei tombini. Al termine dell’intervento, il personale specializzato ha l’obbligo di trasferire il liquame presso le strutture dedicate alla depurazione e smaltimento dei rifiuti.

Qualora si verificasse un’ostruzione dei pozzi, è invece necessario intervenire con una manutenzione straordinaria, per eseguire al più presto una disostruzione delle tubature, al fine di ridurre al minimo il rischio di allagamenti o di altri gravi problemi, a volte anche molto seri. In alcuni casi, questo tipo di attività può prevedere anche un’operazione di video-ispezione, da eseguire tramite particolari ed innovativi strumenti, sia per effettuare verifiche e conferme sulle pulizie eseguite, sia per stabilire se vi sia presenza di danni ai condotti o se gli stessi necessitino di sostituzioni o altri interventi.

Le spese per questo genere di manutenzioni condominiali devono essere divise in base alle famiglie occupanti l’intero edificio e in ragione dei millesimi di proprietà, mentre in caso di rapporto di locazione, il costo deve essere sostenuto dal conduttore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.