Le cassette di plastica per frutta e verdura sono riciclabili?

A tutti sarà capitato di girare tra mercati e vedere accatastate montagne di cassette di plastica utilizzate per la frutta e ortaggi vari. Ma che fine fanno tutte queste cassette una volta che sono state buttate?

Possono essere riutilizzate o riciclate le cassette in plastica?

Spesso c’è del personale apposito che si occupa di riconsegnare queste cassette ai grossisti in modo da poterle riutilizzare, il tutto in linea con le direttive europee in materia di rifiuti. Così facendo si gestiscono al meglio i rifiuti in quanto piuttosto che realizzarne di nuove, possono essere riutilizzate quelle già esistenti.

Oppure c’è la possibilità di riciclare, ed è una opportunità molto importante per l’ambiente e per il pianeta, se si considera che solo in Europa ogni anno vengono prodotte 25 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica e di questi, solo il 30% viene riciclato. Tra l’altro, le materie plastiche sono tra i principali rifiuti che si trovano sulle spiagge, con circa l’85% del totale, e da considerare anche che sempre di più veniamo a contatto con le microplastiche che si trovano nell’aria, nell’acqua e di conseguenza anche sulle nostre tavole, per quanto riguarda il pesce, per esempio.

Ma nello specifico, quali sono le plastiche che possono essere riciclate?

Infatti si sa che le plastiche sono di diverso tipo, tenendo conto delle caratteristiche fisiche, meccaniche e chimiche. In generale, le più diffuse sono:
– il PE (polietilene): una delle materie plastiche più utilizzate, per la realizzazione di rivestimenti, pellicole, tappi, giocattoli, flaconi, ecc…
– il PP (polipropilene): di cui sono realizzati molti oggetti di uso comune, dalle custodie dei cd per esempio, agli scolapasta, dai bicchierini per il caffè ai vasi per fiori e molto altro ancora…
– il PVC (cloruro di polivinile): utilizzato per la produzione di tubi per edilizia, cavi elettrici, imballaggi, teloni e molto altro…
– il PET (polietilentereftalato): utilizzato per la produzione di bottiglie, contenitori per bevande e cibi, etichette e tanto altro…
– il PS (polistirene o meglio noto come polistirolo): utilizzato in tantissimi settori per le sue proprietà meccaniche ed elettriche, ma anche per produrre posate e piatti di plastica, o per ottenere il comune polistirolo.

E le cassette di plastica in che materiale sono realizzate? Spesso si tratta di PP, ovvero di polipropilene e di norma sono perfettamente riciclabili (vedi per esempio, le cassette impilabili di Agricola Imballaggi). La produzione di cassette in plastica riciclabile è proficua ed efficiente proprio perché il polipropilene è particolarmente adatto per le sue caratteristiche sia di lavorazione, di qualità e soprattutto per la sua peculiarità di essere riciclabile al 100%. Questo tipo di cassette inoltre, sono personalizzabili con etichette anch’esse realizzate in PP e quindi anch’esse perfettamente riciclabili in modo da salvaguardare il più possibile l’ambiente e la natura in cui viviamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.