Differenze televisori Plasma, LCD e LED

Siete in procinto di acquistare un nuovo televisore (clicca qui per installare antenne per Digitale Terrestre o SAT)? Ecco cosa c’è da sapere sulle varie tipologie di televisori presenti in commercio.

In questo post ci soffermeremo in particolare sulla differenza esistente tra i televisori al plasma, LCD e LED.

Full_LED_3D_Tv

Foto CC BY di LG전자

Televisori al Plasma

Fino a qualche anno fa i televisori al plasma erano i più gettonati… il meglio che la nuova tecnologia potesse offrire, fino a quando non sono stati spodestati dai televisori LCD prima e LCD a LED dopo.

C’è da dire che ancora oggi, però, nonostante il boom delle vendite dimostri come il mercato di largo consumo di sia ormai orientato verso l’acquisto di televisori LCD, esiste una nicchia di estimatori che continua a prediligerli in quanto possono vantare una resa dei colori davvero impareggiabile.

D’altro canto, però, i televisori al plasma possiedono anche tanti limiti che sono forse alla base del loro lento declino tra cui il prezzo, decisamente più alto dei diretti concorrenti (tv a cristalli liquidi); uno spessore maggiore che va a discapito del design e dello spazio; una resistenza minore (si esauriscono dopo un numero di ore prestabilito); il fastidioso effetto ghosting, ovvero quell’effetto per cui su molti modelli di monitor al plasma si visualizzano tracce di immagini riprodotte in precedenza.

Televisori LCD

Gli schermi LCD, il cui acronimo sta per Liquid Crystal Display, ovvero schermi a cristalli liquidi sono i più diffusi al giorno d’oggi e si basano, appunto, su una tecnologia a cristalli liquidi: le immagini sono il risultato dell’orientamento dei cristalli liquidi di cui sono composte le singole celle che formano lo schermo;

Tra le principali caratteristiche e vantaggi degli schermi LCD si annoverano la leggerezza (molto più sottili e leggerei sia dei vecchi schermi a tubo catodico sia degli schermi a plasma); un minor utilizzo di energia e la totale assenza di radiazioni elettromagnetiche . Inoltre, gli schermi LCD danno vita a immagini molto più chiare e nitide, risoluzioni più elevate e un display senza sfarfallio.

Anche gli schermi LCD purtroppo presentano degli svantaggi che riguardano in particolar modo la diagonale: la luce giunge al nostro occhio dopo aver passato due stadi di polarizzazione, quindi non è molto ampia. Altro limite riguarda il contrasto e l’intensità del nero non molto accentuato in quanto in questa tipologia di schermi il nero non consiste nell’assenza di luce ma nel mascheramento della retroilluminazione che è propria dei modelli LCD.

LED_Costume_by_Beo_Beyond

Foto CC BY di Beo Beyond

Televisori LED

Gli schermi LED sono una particolare tipologia di schermo LCD contraddistinti da un differente tipo di retroilluminazione, caratteristica quest’ultima che contraddistingue, come già anticipato, tutti i televisori LCD. In particolare, per illuminare il pannello, questa tecnologia utilizza i LED al posto delle lampade come accade, invece, negli schermi LCD tradizionali. Il tutto va a beneficio delle immagini: che possono contare su una più vasta gamma di colori e su colori più cristallini.

Altri vantaggi degli schermi LED sono un minore consumo energetico e tv più sottili.

Unico limite: prezzo più elevato.

Per offerte sui televisori vedi qui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *