Gazebo: come sceglierlo

Come scegliere un gazebo

Può far innamorare, intrattenere, rilassare e distendere le persone come nessun altro ambiente all’aperto può fare. Il gazebo si adatta a qualsiasi spazio e a qualsiasi stagione. Permanente o pop-up, grande o piccolo, il gazebo ti permette di ricreare un’atmosfera ospitale e distesa combinando estetica e funzionalità. Se stai progettando di installare un gazebo nel tuo patio, cortile o giardino, ci sono considerazioni importanti da approfondire prima di effettuare l’investimento.

Materiali

Legno

Il legno è tra i materiali da esterno più popolari e a buon motivo: si armonizza alla perfezione con gli elementi della natura, è una materiale accogliente, stimolante e rilassante. Anche dal punto di vista funzionale, sono molti i vantaggi del legno: è di facile manutenzione, estremamente durevole, non conduttore e disponibile in una varietà di colori e finiture.

Vinile

Il cloruro di polivinile o vinile è un materiale da costruzione ampiamente utilizzato per pavimenti, infissi, tubi idraulici e anche gazebo. Il motivo del suo successo sta nelle sue caratteristiche intrinseche: è impermeabile, resistente ai raggi UV, antimacchia e antigraffio, di facile manutenzione e lunga durata. Punta su un gazebo in vinile se desideri un’alternativa economica al legno, senza compromettere l’aspetto estetico.

Ferro battuto

Minimale ma elegante e raffinato, il gazebo in ferro battuto conferisce un fascino d’altri tempi a qualsiasi ambiente. La lavorazione può essere più o meno elaborata, ma è sempre di grande impatto. Inoltre è anche funzionale: il ferro ha un’ottima resistenza meccanica e grande stabilità, per questo motivo risulta una scelta ottima da impiegare per una struttura esterna di tipo permanente.

Tessuto

I gazebo in tessuto sono maggiormente utilizzati come strutture temporanee, in quanto facili da installare e spostare. Tuttavia, compensano questa loro praticità con una minore resistenza agli elementi. Tra i tessuti a disposizione vi sono tela, cotone o sintetici, preferibili per il loro livello di impermeabilità. Con le tende in tessuto, potresti creare un ambiente boho perfetto per le feste.

Tipologie

Gazebo a parete

Piuttosto economici, hanno bisogno del supporto di una parete esterna a cui essere addossati. Compatti e facili da costruire, hanno spesso quattro pilastri in legno o acciaio e possono anche presentare una copertura laterale per rendere lo spazio più riparato dal vento o dal sole. Se hai uno spazio limitato nel cortile ma non vuoi privarti del gazebo, questa è l’opzione migliore.

Gazebo pieghevole

Dotati di struttura in acciaio e copertura in poliestere, sono dotati di un semplice meccanismo pieghevole, che non richiede il montaggio con attrezzatura e viti. Regolabili in altezza sono spesso forniti con una borsa per il trasporto. Per lo più di natura temporanea, sono ideali per eventi e celebrazioni speciali, ma non sono pensati per resistere a intemperie e venti forti.

Gazebo in muratura

Senz’altro più costosi rispetto alle controparti amovibili, i gazebo in muratura apportano una lunga serie di vantaggi allo spazio esterno. Realizzati in malta e mattoni, rappresentano un investimento importante, capace di aumentare il valore della casa. La loro struttura solida consente loro di durare di più senza volare via, senza imbarcarsi e senza che richiedano il fissaggio a terra. Richiedono una minore manutenzione rispetto alle controparti in legno e ferro.

Oltre ai materiali e alle dimensioni, bisognerà anche prendere in considerazione lo spazio a disposizione. E’ scontato il fatto che un gazebo renda al meglio in esterni sufficientemente ampi. Quindi prima di cominciare a cercare un gazebo da esterno misura con cura lo spazio che hai a disposizione, considerando anche il futuro inserimento di altri arredamenti per giardino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.