Rate, leasing o noleggio? Come ottenere una nuova auto

Quando si acquista una nuova auto si possono scegliere molte formule per diluire il costo nel corso del tempo. Negli ultimi anni oltre alla rateizzazione hanno trovato spazio nel mercato le auto in leasing e il noleggio auto a lungo termine per privati.

Quali sono le differenze fondamentali? Ecco i pro e i contro di ogni formula, per scegliere la più adatta alle proprie esigenze.

auto in leasing

Rateizzazione

 

La rateizzazione è la formula più classica, e si basa sul principio di dividere il costo in molteplici rate.

Il possesso del veicolo passa immediatamente all’acquirente, e non bisogna attendere il termine delle singole rate per ottenere il diritto di proprietà. Al tempo stesso per ottenere una rateizzazione è necessario dimostrare di poter sostenere l’acquisto. Al tal proposito le singole società fanno affidamento al registro dei cattivi pagatori, per ottenere informazioni su chi sta richiedendo la rateizzazione.

Il valore delle rate e il loro numero totale viene deciso al momento dell’accordo. A influenzare il valore della singola rata troviamo due specifici fattori, chiamati TAN e TAEG. Fate particolare attenzione al loro valore quando state avviando una pratica di questo tipo. Vengono spesso promosse delle offerte dedicate, con dei valori di TAN e TAEG molto vantaggiosi.

 

Leasing

 

Il leasing è una formula che si pone a metà strada tra il noleggio e la rateizzazione.

La proprietà dell’auto resta all’azienda fino al termine dell’accordo. Durante l’accordo, che può avere durata variabile, colui che contrae il leasing si impegna a pagare un canone mensile. Al termine del contratto si ha la possibilità di riscattare l’auto, pagandola a un prezzo vantaggioso, valutando l’auto in base ai chilometri percorsi e agli anni sulla strada.

Si tratta di una formula che contiene molti vantaggi: possiamo decidere se tenere l’auto o se riconsegnarla, valutando in base allo stato dell’auto. Una proposta molto apprezzata da chi ogni anno percorrere tanti chilometri e preferisce cambiare mezzo in maniera più versatile.

 

Noleggio a lungo termine

 

Il noleggio a lungo termine è una formula che possiamo definire all-inclusive. La proprietà dell’auto resta all’azienda, e il veicolo non può essere riscattato. Nel frattempo, di fronte a un canone mensile, avremo accesso a ogni tipo di servizio.

Sarà l’azienda responsabile del noleggio a occuparsi della manutenzione, della RCA, del bollo auto e di molto altro. Contrarre un accordo di noleggio significa non avere più pensieri, se non quello di rifornire l’auto di carburante.

L’assenza di riscatto rende il noleggio a lungo termine una scelta particolare, valida per chi vuole la massima flessibilità e non è interessato a trasformare il noleggio in acquisto. Una differenza fondamentale con il leasing, e che va ben ponderata da chi sta valutando tra queste ipotesi.

 

Da privato a business: costruire una flotta

 

Le ipotesi che abbiamo appena presentato sono molto apprezzate in ambito business, poiché permettono di costruire una flotta aziendale con un basso investimento iniziale.

La differenza tra le tre formule non va affatto sottovalutata, in base alla tipologia della nostra azienda.

Una flotta con molti chilometri da percorrere ogni anno trova nel leasing e nel noleggio delle formule più adeguate, permettendo di cambiare facilmente i propri mezzi di trasporto. Al contrario si può preferire un acquisto rateizzato, così da ottenere il prima possibile il diritto di proprietà sul mezzo.

Da non sottovalutare l’ipotesi di costruire una flotta aziendale con veicoli dotati di mobilità elettrica. Si tratta di una scelta green e in grado di abbassare i consumi della nostra impresa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.