Come accogliere un cane in casa

cuccia pelosa

Portare un nuovo cane nel branco richiede una pianificazione. Fatta eccezione per chi si ritrova a portare a casa un randagio dalla strada, prima di adottare un cane probabilmente si acquistano cibi e dolcetti, ciotole per cibo e acqua, una cuccia pelosa, un guinzaglio e un collare e forse dei giocattoli.

Se sei stato molto coscienzioso, probabilmente hai già organizzato il primo appuntamento dal veterinario e forse hai persino parlato con l’intera famiglia per stabilire regole sul cane come chi si nutre e cammina, dove può stare il cane e dove no e così via.

Ma anche per il cane l’esperienza può essere emotivamente provante, dato che si ritroverà in un ambiente nuovo, con persone sconosciute e, magari, altri animali. Per rendere più facile il tuo nuovo amico e per aiutarlo ad abituarsi alla tua casa, è meglio pianificare il suo arrivo e i suoi primi giorni. Pensa a cosa ti servirà, di cosa avrà bisogno lui e fai un piano.

Imposta le regole dall’inizio

Per avere un cane equilibrato, dovrai insegnargli le regole della casa e stabilire limiti fin dall’inizio. Il messaggio che invii al tuo cane nel momento in cui entra per la prima volta in casa tua è fondamentale, perché stabilisce immediatamente le regole di base nella mente del tuo cane.

Quando si prende in braccio il cane, tutti devono restare calmi. Si può essere tentati di salutare il nuovo membro della famiglia con entusiasmo, ma non è il momento di farlo. Accetta il cane nel tuo spazio, ma non dare ancora più di un minimo di attenzione o affetto.

Quando torni a casa, tieni il cane al guinzaglio, perché ora farai una lunga passeggiata nel suo nuovo quartiere. Questo ha due scopi: aiuterà a drenare la sua energia in eccesso portandolo in uno stato di calma, e le farà abituare ai nuovi odori, immagini e suoni.

Dopo la passeggiata, tieni il cane al guinzaglio per riportarlo a casa. Porta il cane alla porta d’ingresso, ma non lasciarlo entrare per primo. Se puoi, fallo sedere o sdraiarsi mentre apri la porta. Quindi, entra per primo, non permettendogli di seguirti fino a quando non lo inviti.

Una volta dentro, tieni il cane al guinzaglio e guidalo da una stanza all’altra. Non lasciarlo annusare o girovagare, ma tienilo al tuo fianco. Trascorri qualche minuto in ogni stanza prima di passare alla successiva e assicurati di entrare ogni volta per primo nella stanza successiva.

Ogni porta è un’opportunità per stabilire la tua leadership, tu vai per primo, il cane aspetta il tuo invito per entrare o uscire.

Durante il tour, non parlare e usa solo il linguaggio del corpo o suoni semplici, come “Tsch!” o uno schiocco di dita, per comunicare o correggerlo. Il tuo cane è sopraffatto in questo momento, quindi meno stimoli gli dai, meglio è. Una volta completato il tour, porta il cane nel luogo in cui saranno il cibo e l’acqua e offri una ricompensa con dell’acqua e alcuni pezzi di cibo, ma non ancora un’intera ciotola.

Definisci l’angolo riservato al cane, quello dove può sentirsi al sicuro, quindi sciogli il guinzaglio. Non sorprenderti se decide immediatamente di appisolarsi e ignorare la famiglia per un po’. Questo non significa che odi la sua nuova casa, ma solo che si sta appropriando del suo spazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.